Post più popolari

venerdì 2 agosto 2013

Forum: Uscire dall'omosessualità


Il 31 luglio 2013 "Anonimo 27 marzo"
ha lasciato un nuovo commento sul 



"Io che ho sempre criticato la Chiesa ...


Mi rendo sempre più conto come solo la Chiesa non si sia fatta serva delle ferite dell'uomo nella storia. La scienza e la politica stanno passivamente accompagnando l'uomo nella sua decadenza. 

La famiglia si digrega sempre più? Instauriamo il divorzio!
Emerge l'impossibilità di accogliere figli indesiderati? Legalizziamo l'aborto!  
Si diffonde la condizione omosessuale? Incoraggiamo il coming out e legalizziamo matrimoni e adozioni gay. 

E' tutto semplicissimo, no?!


Solo la Chiesa ha compreso che un clima sociale conflittuale emergente era un sintomo da accogliere, portatore di un messaggio per l'evoluzione, non un bisogno da soddisfare velocemente

La scienza affiancata dalla teconologia ha trattato le persone come macchine prive d'anima, a tratti incoraggiando e indirizzando verso un consumismo materiale quanto psichico. Così come la politica, non ha radici, si è fatta trasportare e modificare dalle difficoltà della vita, perdendo la propria struttura.


Il disastro avvenuto col tema "omosessualità" è solo lo specchio più evidente di un sistema in collasso, folle, completamente vittima di se stesso, in cui la spinta al potere ha sostituito la ragione.

Molte peggio sta succedendo in medicina in cui l'evoluzione nell'interpretazione biologica dei disturbi fisici viene continuamente sabotata in un sistema che si è fatto schiavo dell'industria farmaceutica. 

Dottori, Magnifici Rettori, Illuminati non sono altro che venduti del soldo, del prestigio e del potere. Colpevoli della dissociazione corpo-psiche, principali responsabili dello smarrimento dell'uomo. Privato dell'unità, non è più in grado di decodificare la realtà attraverso le sensazioni psicofisiche, ma è irretito in una gabbia mentale, in cui la verità può essere costruita a piacimento dal sistema stesso.

Fino a pochi mesi fa credevo che semplicemente il mondo non riuscisse a vedere la Verità, lodavo Dio per avermi fatto questo dono immenso. Poi ho scoperto che l'oggettività delle cose non interessava a nessuno, erano tutti molto più "avanti" di me, ora la verità veniva creata, non era un qualcosa di già esistente da ricercare, ma una moda da seguire, un vestito ideologico da provare, imposto alla massa da un sistema globale di controllo politico, economico, sociale, tecnologico, scientifico attraverso i media. Ero un bambino innocente in un mondo di squali pazzi!


Io che ho sempre criticato la Chiesa per il suo atteggiamento di chiusura, mi sono reso conto che è l'unica istituzione che ha mantenuto la struttura originale in cui può essere concepita la Verità. L'odio che ho provato verso la Chiesa nascondeva il sapere che quello era l'unico posto in cui poter attingere un'acqua veramente ristoratrice! Me ne sono reso conto constatando che ogni libro e ogni sito da cui mi sono sentito attratto e che mi ha dato risposte profonde erano pubblicati o sostenuti dall'ambiente ecclesiastico.